home / news | musica | la scena musicale | il gruppo | i musicanti | contatti | links & amici | visioni | recensioni | strumentazione

   

LA SCENA MUSICALE  

Il Rock Progressivo, cioè da dove veniamo. D'altra parte Ancestry significa discendenza, stirpe, razza, non l'abbiamo scelto a caso...

Gli Ancestry si ispirano a quel vasto insieme di gruppi e musicisti che, dagli anni '70, sono stati classificati come progressivi.Il termine designava in origine tutta quella parte di musica che usciva dagli schemi del Blues e del Rock/Rock'n'Roll, essendo caratterizzata da una continua ricerca ritmica, armonica e compositiva: uso estensivo delle tastiere (i primi sintetizzatori analogici, il Moog, il Mellotron), complessità e lunghezza dei brani, stili compositivi e musicali mutuati dala musica classica e da altri generi, alternanza della ritmica, il più delle volte su tempi "dispari" (cioè diversi dal classico 4/4 del rock e della musica leggera).

La storia del Rock Progressivo è stata scritta da grandi gruppi come Genesis, Yes, King Crimson, Camel, Caravan, Marillion, Gentle Giant, Jethro Tull, Van Der Graaf Generator (e numerosi altri) all'estero, mentre in Italia ha avuto espressione con P.F.M., Banco Del Mutuo Soccorso, Le Orme, Area, ecc...: l'insieme è molto vario e, stilisticamente parlando, tutt'altro che omogeneo; questo perché l'aggettivo progressivo era veramente sinonimo di innovativo, ricerca, avanguardia.

Purtroppo con il passare degli anni questa varietà si è persa ed il genere in questione, con pochissime eccezioni, è diventato manierismo, esercizio di stile e pura ripetizione di schemi; inevitabilmente gli anni '80 hanno segnato il declino del Rock Progressivo come genere diffuso tra gli ascoltatori, a vantaggio di una musica più "facile" e commerciale.

Tuttavia il Rock Progressivo non si è mai estinto, sia perché alcuni dei "vecchi" artisti hanno continuato in quella direzione, sia perchè non sono mancate le band indipendenti e semi-sconosciute (ma spesso dotate di grande talento e tecnica musicale), apprezzate da un ristretto pubblico di appassionati.

Una interessante novità degli ultimi anni è, ad esempio, la rivalutazione del genere in una nuova confluenza di stili: il Metal Progressivo, genere di grande intensità ed abilità musicale che si esprime con gruppi come Dream Theater, Fates Warning e gli italiani Time Machine. Non mancano comunque dischi recenti di artisti più tradizionalmente Prog.

In questa scena tutt'altro che 'facile', come Ancestry cerchiamo di muoverci suonando innanzitutto la musica che ci piace, come ci va di suonarla, senza cercare possibili aspetti commerciali, e cercando comunque di evitare la banalità e gli scopiazzamenti di stereotipi fini a se stessi. Cerchiamo di stare in linea con i grandi gruppi del passato, senza però scadere nel nostalgico ma cercando di inserirci nella scena attuale.
Secondo noi la musica per funzionare deve essere l'espressione della persona. Se, come nel nostro caso, è l'espressione ed il punto d'incontro di 4 persone ben distinte e da certi punti di vista molto diverse, bene! Il confronto e l'unione di idee diverse di solito funzionano, speriamo che sia così anche per noi...

 

 © Copyright 2003 Ancestry